Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

Costruire i progetti di Vita Indipendente: dalla teoria alla pratica

Pubblicato il 2/12/2017 - Letto 85 volte
Giovedì 7 dicembre 2017, a Palazzo Broletto, l'AVI Umbria ONLUS e il CpA Umbro organizzano l'incontro "I progetti di Vita Indipendente, come passare dalla teoria alla pratica" con Giampiero Griffo, (Disabled Peoples' International), Dino Barlaam (FISH Lazio e Agenzia per la Vita Indipendente di Roma), nonché con il dirigente regionale Alessandro Vestrelli e la responsabile regionale della programmazione dei servizi per la disabilità Beatrice Bartolini. Un incontro per condividere concrete e coerenti indicazioni operative per la realizzazione dei progetti personali di Vita Indipendente. L'incontro è frutto di un progetto finanziato dalla Fondazione PosteInsieme ONLUS.

In Umbria non sarà solo il 3 dicembre (Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità) l'occasione di per porre la dovuta attenzione alle condizioni di vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie: giovedì 7 dicembre 2017, infatti, sarà l'occasione per partecipare attivamente alla costruzione del percorso che porterà alla realizzazione dei progetti di Vita Indipendente, che, a partire dal nuovo anno, saranno finanziati in tutta l'Umbria.

Presso la sala azzurra di Palazzo Broletto (sede della Regione Umbria) a Perugia, l'Associazione Vita Indipendente Umbria ONLUS e il Centro per l'Autonomia Umbro hanno organizzato un incontro dal titolo "I progetti di Vita Indipendente, come passare dalla teoria alla pratica" cui parteciperanno Giampiero Griffo, membro del Consiglio Mondiale di DPI (Disabled Peoples' International) e Dino Barlaam, presidente della FISH del Lazio, nonché direttore dell'Agenzia per la Vita Indipendente di Roma.

Lo scopo dell'incontro, organizzato in vista dell'imminente avvio nei territori umbri della sperimentazione in materia di Vita Indipendente, sarà quello di condividere, con il contributo dei due autorevoli ospiti, concrete e coerenti indicazioni operative per la realizzazione dei progetti personali di Vita Indipendente.

Parteciperanno all'incontro anche coloro che, in Regione, hanno redatto le "Linee Guida in materia di Vita Indipendente delle persone con disabilità", il modello di bando, nonché la scheda di progetto che ogni persona dovrà presentare per ottenere il contributo: Alessandro Maria Vestrelli, dirigente del "Servizio Programmazione e sviluppo della rete dei servizi sociali ed integrazione socio sanitaria", e Beatrice Bartolini, responsabile della "Sezione Programmazione sociale di territorio e sistema di servizi per le disabilità".

Saranno invitati i/le referenti delle Zone Sociali e dei Distretti socio-sanitari delle due Aziende Sanitarie Locali, nonché coloro che, a livello territoriale, dovranno gestire la valutazione e il finanziamento dei progetti che verranno presentati.

Questo evento è aperto anche alle persone con disabilità, le quali, partecipando, avranno occasione di essere più informate e consapevoli e magari di dare anche il proprio contributo a cambiare le cose affinché accrescano le opportunità di ciascuna persona di poter concretamente avere una Vita Indipendente.

Vista la disponibilità limitata dei posti, l'Associazione Vita Indipendente Umbria ONLUS chiede a tutti/e coloro che intendono partecipare di inviare una comunicazione all'indirizzo: cpaumbro@gmail.com.

L'incontro è organizzato grazie ad un progetto della FISH ONLUS (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap), finanziato dalla Fondazione PosteInsieme ONLUS.

Scarica qui la locandina [file in JPEG] dell'evento e qui la lettera [file in PDF] scritta dal presidente dell'AVI Umbria ONLUS, Andrea Tonucci.

Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0