Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

Comunicato FISH. L'agricoltura sociale Ŕ legge

Pubblicato il 8/08/2015 - Letto 1730 volte
(5 agosto 2015) La XIII Commissione della Camera ha definitivamente approvato le nuove "Disposizioni in materia di agricoltura sociale" in cui rientrano anche tutte quelle esperienze significative giÓ in atto come l'inserimento socio-lavorativo di lavoratori con disabilitÓ e svantaggiati inseriti in progetti di riabilitazione sociale, i servizi "terapeutici" con l'ausilio di animali o la coltivazione delle piante, l'educazione ambientale e alimentare rivolta a tutti e la salvaguardia della biodiversitÓ animale (fattorie sociali e didattiche). Ora l'iniziativa passa alle Regioni, agli Enti locali e agli enti pubblici. Le Regioni, in particolare, potranno promuovere specifici programmi per la multifunzionalitÓ delle imprese agricole.

La XIII Commissione Agricoltura della Camera ha definitivamente approvato le nuove "Disposizioni in materia di agricoltura sociale" (Atto della Camera 303).

Si tratta di una norma che riconosce il valore di buone prassi giÓ funzionanti nel nostro Paese e che ne premia la responsabilitÓ sociale verso lavoratori con disabilitÓ o comunque svantaggiati.

La stessa definizione di "agricoltura sociale" sembra descrivere esperienze significative giÓ in atto che vanno dall'inserimento socio-lavorativo di lavoratori con disabilitÓ e svantaggiati inseriti in progetti di riabilitazione sociale alle attivitÓ sociali di servizio per le comunitÓ locali usando le risorse, materiali e immateriali, proprie dell'agricoltura.

Ma vi sono ricordati anche i servizi "terapeutici" con l'ausilio di animali o la coltivazione delle piante ed infine l'educazione ambientale e alimentare rivolta a tutti, la salvaguardia della biodiversitÓ animale (fattorie sociali e didattiche).

"╚ un ambito a cui ci piace riferirci perchÚ Ŕ strettamente legato anche alla qualitÓ dell'ambiente oltre che ad un'imprenditorialitÓ moderna, sensibile e sostenibile. Una norma che apre strade e progettualitÓ, ma soprattutto che riconosce valori ed esperienze." commenta l'approvazione Vincenzo Falabella, presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap.

Ora l'iniziativa passa alle Regioni, agli Enti locali e agli enti pubblici. Le Regioni, in particolare, nell'ambito dei Piani di Sviluppo Rurale, potranno promuovere specifici programmi per la multifunzionalitÓ delle imprese agricole, con particolare riguardo alle pratiche di progettazione integrata territoriale e allo sviluppo dell'agricoltura sociale.

Chi gestisce mense scolastiche e ospedaliere potrÓ prevedere come criterio di prioritÓ nelle forniture la provenienza dei prodotti da operatori di agricoltura sociale.

Gli enti pubblici territoriali potranno dare in concessione, a titolo gratuito, anche agli operatori dell'agricoltura sociale i beni immobili confiscati alla criminalitÓ organizzata.

"Vista l'attenzione alle persone con disabilitÓ faremo il possibile per promuovere la diffusione concreta della nuova norma. ╚ una risorsa in pi¨ che vogliamo sia valorizzata in funzione dell'inclusione sociale."

(5 agosto 2015)


FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap
www.fishonlus.it (link a sito esterno)
www.facebook.com/fishonlus (link a sito esterno)

Salta contenuti del pi´┐Ż di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0