Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

Progetto "SWANS": dalla Regione Umbria risorse per proseguire l'inserimento lavorativo di giovani con autismo

Pubblicato il 8/11/2013 - Letto 1339 volte
Perugia, 30 ottobre 2013. La Regione Umbria ha stanziato un contributo per proseguire l'inserimento lavorativo di giovani con disturbi dello spettro autistico nell'ambito del progetto SWANS (Supporto di rete per il lavoro sostenibile nell'autismo)

Il progetto SWANS (Supporto di rete per il lavoro sostenibile nell'autismo), promosso dall'Associazione dei Comuni Trasimeno-Medio Tevere, l'ex ComunitÓ Montana, con il coordinamento scientifico dell'Azienda Sanitaria Umbria 1 e con la collaborazione del Consorzio "Auriga", si Ŕ avviato con la formazione di 27 giovani fra i 16 e i 30 anni di etÓ in un reale contesto lavorativo, con stage di 6/12 ore, in 25 aziende che si sono rese disponibili e sono state valutate idonee a ospitarli, dimostrando responsabilitÓ sociale, nonostante la difficile congiuntura economica, verso chi cerca di raggiungere un'autonomia possibile.

Di questi 27 ragazzi, ben 22 sono stati coinvolti in stage di durata compresa fra 4 e 11 mesi, pi¨ della metÓ sono durati oltre sei mesi. Al termine della formazione, alcuni di questi giovani hanno avuto la possibilitÓ di proseguire l'esperienza grazie alle capacitÓ maturate nel corso dello stage e alla disponibilitÓ delle aziende e dei colleghi di lavoro.

źLa valorizzazione delle capacitÓ acquisite nei corsi di formazione e il raggiungimento di una progressiva emancipazione lavorativa - ricorda l'assessore alle Politiche Sociali Carla Casciari - sono tra gli obiettivi prioritari del progetto "SWANS" e, pi¨ in generale, della programmazione sanitaria regionale che, con le "Linee di indirizzo per la diagnosi precoce e la presa in carico multiprofessionale dei disturbi dello spettro autistico", ha definito i percorsi di assistenza e supporto all'integrazione sociale e lavorativa a favore dei soggetti autistici, dall'infanzia fino all'etÓ adulta, anche in considerazione del progressivo aumento, in particolar modo nell'etÓ evolutiva╗.

La Regione Umbria ha stanziato un contributo di 30.000 euro necessario per consentire il proseguimento dell'esperienza di inserimento lavorativo a quanti hanno avuto bisogno del supporto continuativo di un educatore per consolidare le capacitÓ di adattamento.

Una volta completato il percorso di inserimento, le persone coinvolte saranno comunque seguite dai servizi di supervisione dell'Azienda Sanitaria Locale e dei Servizi di Avviamento al Lavoro di competenza.

Il lavoro avviato dal progetto SWANS Ŕ stato l'unico finanziato sul territorio italiano dalla Commissione europea, che ne ha riconosciuto la sua validitÓ per l'inserimento lavorativo delle persone autistiche, un progetto che si pone obbiettivi ambiziosi che guardano oltre i confini locali puntando a condividere le buone pratiche e le esperienze sperimentate sul tema con altri Paesi europei.

Salta contenuti del piÚ di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformitÓ agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformitÓ agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformitÓ agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0