Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Via al nuovo riconoscimento per i Comuni liguri virtuosi con le persone con disabilità

Pubblicato il 19/06/2013 - Letto 1376 volte
La Liguria apripista nel turismo per le persone con disabilità, coinvolti 23 Comuni per ottenere il riconoscimento della bandiera lilla che indicherà il rispetto dei parametri definiti dal protocollo per certificare la qualità del servizio.

«Genova. Dopo le bandiere blu, verdi e arancioni che premiano i Comuni virtuosi nel campo dell'ambiente è in arrivo un nuovo riconoscimento che riguarda direttamente le persone e in particolare quelle che presentano disabilità di diverso tipo. Il nuovo vessillo si chiamerà bandiera lilla e certificherà un nuovo tipo di servizio a vantaggio del turismo e dell'attenzione alle persone più fragili da parte dei Comuni liguri. Lo hanno comunicato lunedì 11 marzo gli assessori al turismo e al welfare della Regione Liguria, Angelo Berlangieri e Lorena Rambaudi, annunciando il nuovo riconoscimento che si affiancherà a quelli già esistenti a partire già da questa estate. "La Liguria farà da apripista in Italia della nuova bandiera -hanno spiegato gli assessori Berlangieri e Rambaudi - e dopo la certificazione dei Comuni liguri che rispetteranno i parametri definiti dal protocollo bandiera Lilla avverrà l'esportazione del riconoscimento anche alle altre regioni d'Italia".

Per valutare l'attenzione verso i disabili sono state individuate tre categorie: i Comuni, le strutture ricettive e i bagni marini. Per ognuna di queste tre sarà preparato un questionario che, una volta sottoposto all'approvazione della Consulta ligure delle disabilità, verrà somministrato agli appartenenti alle diverse categorie perché rispondano alle domande. I questionari serviranno a verificare l'esistenza di strumenti, iniziative, informazioni a favore del turismo disabile. Si andrà dalla valutazione delle infrastrutture, all'accessibilità del Comune, dalle iniziative a favore delle persone disabili, alle strutture di accoglienza, fino ai menù specifici per le diverse esigenze.

Per ottenere il riconoscimento - hanno spiegato i due assessori liguri - i bagni marini e le strutture ricettive dovranno ottenere un punteggio che corrisponda almeno al 50% del massimo ottenibile, rispondendo positivamente a tutte le domande del questionario. Mentre i Comuni dovranno avere un doppio parametro: un punteggio pari o superiore al 50% del massimo ottenibile dal questionario e almeno il 10% delle strutture ricettive comprese nel territorio comunale con una bandiera lilla". La soglia del 10% è stata identificata valutando che rappresenta il doppio della percentuale di disabili rispetto alla popolazione italiana. Il progetto prenderà il via nei prossimi giorni grazie alla collaborazione tra Regione Liguria, Consulta ligure per la disabilità, associazioni di categoria che si occuperanno di diffondere l'iniziativa e somministrare i questionari, per effettuare la prima assegnazione della bandiera lilla subito dopo l'estate» (Regione Liguria - archivio comunicati stampa della giunta).

Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0