Ricerca avanzata
Men
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Mantenere lo stato di mobilitazione per la manovra economica

Pubblicato il 23/06/2010 - Letto 2490 volte
Gli emendamenti predisposti dalla FISH e dalla FAND alla manovra correttiva sono stati presentati in Parlamento. I contatti con la Segreteria Tecnica del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Maurizio Sacconi hanno avuto lo scopo di garantire l'impegno dello stesso nell'abrogare l'articolo 10, comma 1, della manovra anti-crisi. Il Ministro ha ribadito l'interesse per le proposte della FISH e della FAND e ha precisato che queste potranno trovare attuazione anche in altri provvedimenti allo studio. Secondo le intenzioni, almeno un terzo dei risparmi derivanti da tali misure dovranno essere reinvestiti a favore dell'inclusione sociale delle persone con disabilit.

Gli emendamenti della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap) e della FAND (Federazione Associazioni Nazionali Disabili) in merito al Decreto Legge (manovra anti-crisi) hanno riscontrato l'interessamento del Ministro del turismo Michela Vittoria Brambilla e del Sottosegretario alla Salute, Eugenia Roccella.

Si aggiunge la solidariet del Forum Permanente del Terzo Settore, e delle Associazioni di professionisti come la SIMLA (Societ Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni).

Anche il Partito Democratico ha messo al centro delle sue rivendicazioni l'abrogazione dell'articolo 10, comma 1, nell'iniziativa contro la manovra tenutasi al Palalottomatica a Roma Sabato 19 giugno.

A seguito della manifestazione dell'AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) per l'approvazione dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza), vi stato un incontro con il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, il quale, oltre a garantire il suo impegno per l'approvazione dei LEA - o, perlomeno, di uno stralcio riguardante i servizi territoriali ed il nomenclatore tariffario delle protesi e degli ausili - ha garantito l'impegno per l'abrogazione del comma 1 dell'articolo 10. A tal proposito, ha sottolineato l'impegno gi assunto anche dal Ministro Sacconi, condividendolo a pieno.

Nonostante queste rassicurazioni, per, la FISH e la FAND hanno deciso unitariamente di mantenere lo stato di mobilitazione fino a che non vi sar la certezza assoluta dell'abrogazione del citato comma. Pertanto - si legge nel Comunicato della FISH - importante che le associazioni aderenti non sciolgano l'impegno per manifestare il 1 luglio. Pur tenendo conto della difficolt di adoperarsi per manifestare in tempi troppo stretti, presumibile che si possa avere la certezza dell'abrogazione solo con la presentazione del maxi-emendamento, la cui discussione in aula fissata proprio per il 1 di luglio.

(Tratto dal Comunicato FISH nazionale)

Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0