Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Contributi destinati all'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati

Pubblicato il 5/10/2009 - Letto 1922 volte
Sarà limitato a poco meno di 400.000 euro (esattamente 385.600 euro) il rifinanziamento della Legge Regionale per l'abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati in Umbria (Legge Regionale 19/02). Lo ha recentemente stabilito la Giunta Regionale Umbra, su proposta dell'assessore all'Ambiente Lamberto Bottini.

Per non lasciare scoperto un settore così delicato e importante, come quello dei contributi destinati all'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, l'Umbria si è dotata nel 2002 di una Legge Regionale, per garantire l'erogazione dei contributi stessi, anche in mancanza di risorse nazionali.

«La richiesta di contributi per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati - ha dichiarato lo stesso assessore - cresce ogni anno. Solo nel 2008 i Comuni umbri hanno presentato domande di finanziamento per oltre 4 milioni di euro. La Regione provvederà, come ogni anno, a trasmettere le richieste al Ministero delle Infrastrutture, con l'aggiunta dei contributi regionali stanziati fino ad oggi, per un fabbisogno complessivo di 7 milioni e 230.000 euro. Le richieste complessive, per altro, non si riferiscono solo al 2008, ma agli ultimi anni in cui non abbiamo potuto dare risposte per il mancato finanziamento della Legge Nazionale da parte del Governo».

Con la cifra stanziata dalla Regione per il 2009, però, si potrà garantire una sola domanda di finanziamento, precisamente la prima in graduatoria, per ogni Comune che ne faccia richiesta, oltre al completamento dei contributi parziali rimasti sospesi con la precedente attribuzione del 2008. La parte rimanente dei finanziamenti - che ammonta a circa 40.000 euro - sarà assegnata al Comune di Perugia, che ha il maggior numero di richieste rimaste ancora inevase.

Appare evidente come, in questo caso, l'impoverimento economico e quindi il mancato finanziamento da parte del Governo della Legge 13/89, porti come conseguenza all'esclusione sociale ed al mancato rispetto dei diritti dei cittadini. Un caso emblematico di una situazione che, purtroppo, vede in questo periodo un moltiplicarsi di esempi.

Per la richiesta dei contributi vedi la scheda del Contact Center: Contributo per l'eliminazione delle barriere architettoniche nelle abitazioni private e nei condomini

Salta contenuti del pié di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0