Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Scuola

Pubblicato il 30/07/2008 - Letto 1589 volte
Una scheda giuridica curata dall'avv. Nocera porta elementi di chiarezza sulle polemiche sorte nei giorni scorsi in merito ai tagli del personale scolastico. "Il Ministero garantisce adeguati posti di sostegno, numero massimo di alunni per classe e collaboratori scolastici per l'a.s. 2008/2009".

In una precedente news del 17 luglio 2008, dal titolo Caro Ministro, pi¨ alunni per classe e meno insegnanti di sostegno? Chiediamo chiarimenti, abbiamo dato notizia delle polemiche sui tagli al personale scolastico. Le polemiche, riguardavano l'interpretazione dell'art 64 del recentissimo DL n. 122/08, in cui si parla di aumento del numero di alunni per classe e della riduzione del numero di docenti, senza alcuna riserva concernente le classi frequentate dagli alunni con disabilitÓ e i docenti per le attivitÓ didattiche di sostegno, sollevando perci˛ preoccupazioni per l'integrazione scolastica. L'avv. Salvatore Nocera, in qualitÓ di Vicepresidente della FISH ONLUS, chiedeva chiarimenti con una lettera al Ministro per l'Istruzione, l'UniversitÓ e la Ricerca, Onorevole Mariastella Gelmini.

Riteniamo opportuno dare conto dell'ulteriore approfondimento a cura dell'avv. Nocera che sembra fugare queste preoccupazioni.

Nella scheda giuridica pubblicata sul sito dell'Associazione Italiana Persone Down nella sezione "Osservatorio Scolastico sull'integrazione", a cura dello stesso avvocato Nocera, leggiamo infatti che "la Circolare Ministeriale n░ 58/08 sugli organici di fatto del personale docente e non docente per l'a.s. 2008/2009 con l'espressione tenuto conto "dell'esigenza legata alla tutela degli alunni disabili", contenuta alla fine del quintultimo capoverso della parte introduttiva della Circolare, chiarisce le norme speciali in essa contenute che derogano alle norme generali pi¨ gravose di tagli alla scuola".

Verrebbe dunque mantenuto il riferimento al numero massimo di alunni  per classe  (25 con un alunno con disabilitÓ e 20 con due) con esplicito riferimento al Decreto Ministeriale n░ 141/99 ed alla Circolare Ministeriale n░ 19/08.  Secondo l'avv. Nocera la Circolare prevede, inoltre, la possibilitÓ di adeguamento dell'organico di fatto a quello di diritto, gli Uffici Scolastici Regionali potranno infatti consentire contenute deroghe nei casi in cui le risorse assegnate alle istituzioni scolastiche non rendessero possibile il regolare funzionamento dei servizi scolastici nel rispetto delle norma contrattuali dell'orario di lavoro. "La Circolare Ŕ molto attenta alla presenza nelle scuole degli alunni con disabilitÓ e prevede soluzioni ai loro problemi dati i tagli crescenti alla spesa pubblica. Anche il paventato taglio dei posti di sostegno in realtÓ sembra fortemente ridimensionato, in quanto i quasi 91.000 posti di sostegno previsti garantiranno un rapporto medio 1 a 2 a circa 182.000 alunni certificati con disabilitÓ."
Le famiglie e le loro associazioni sono invitate perci˛ ad attivarsi per contattare i dirigenti scolastici e sapere sono stati posti in essere "tutti gli adempimenti che garantiscono la tutela dei diritti che la Circolare intende perseguire, segnalando agli Ufficio Scolastici Provinciali, Regionali, al Ministero, a questo Osservatorio ed alla FISH i casi di mancata attuazione delle norme".

Per approfondire:

Osservatorio Scolastico sull'integrazione: informazioni sulla normativa - Scheda n. 267

Salta contenuti del piÚ di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformitÓ agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformitÓ agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformitÓ agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0