Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Aggiornate le agevolazioni per le persone con disabilità

Pubblicato il 8/02/2017 - Letto 1087 volte
Lo scorso gennaio l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha aggiornato, dopo dieci anni, le agevolazioni sulla telefonia per le persone sorde, cieche totali e cieche parziali. Anche l'Agenzia delle Entrate, dal canto suo, sempre a gennaio, ha aggiornato il documento riepilogativo delle agevolazioni fiscali di cui possono beneficiare le persone con disabilità che hanno specifici accertamenti sanitari. La conoscenza di tali agevolazioni da parte delle persone con disabilità, dei loro familiari e di tutte le persone che, a vario titolo, lavorano per e con persone con disabilità costituisce un tassello importante per contribuire alla realizzazione di un sistema inclusivo per le persone con disabilità in quanto funzionale a garantire facilitatori e a ridurre possibili barriere.

Come è noto, le persone con disabilità hanno diritto ad una serie di agevolazioni fiscali e agevolazioni economiche nell'acquisto o nell'uso di particolari dispositivi, ausili e protesi, e di servizi e forme di assistenza. Queste agevolazioni sono legate a leggi specifiche in materia di disabilità, oppure a leggi finanziarie o, ancora, a comunicazioni, circolari e risoluzioni di enti, quali l'Agenzia delle Entrate o l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM).

Mentre, però, le agevolazioni fiscali vengono aggiornate e/o modificate con cadenza annuale per via della legge di stabilità che spesso introduce aspetti fiscali che incidono positivamente o negativamente nel settore delle agevolazioni fiscali, le agevolazioni che riguardano altri settori, non sempre godono della stessa tempestività.

In linea generale è bene sottolineare che tutte le agevolazioni previste per quei facilitatori che rientrano nell'ambito del settore tecnologico, informatico e domotico, dovendo dipendere da leggi e regolamenti specifici, spesso fanno fatica a porsi al passo con i tempi, configurando, se non aggiornate, aiuti anche assai cospicui per prodotti tecnologici che ormai si trovano comunemente sul mercato e ignorando, invece, tecnologie di ultima generazione che, pur utilizzate in modo massiccio dalla popolazione con e senza disabilità, non sono ancora oggetto di regolamentazione da parte del Legislatore.


Agevolazioni per la comunicazione

Rientrano tra queste ultime, ad esempio, quelle del settore telefonico e dei servizi della rete Internet per le persone sorde cieche totali e cieche parziali. L'ultima volta che è stato messo mano al comparto delle agevolazioni per la comunicazione era il 2007: come è ovvio, data la rapidità con cui, soprattutto in questo settore, si è sviluppata la tecnologia legata alla telefonia, dieci anni corrispondono più o meno ad un'era geologica.

L'Ente Nazionale Sordi (ENS), ad esempio, ha sempre evidenziato come «le agevolazioni fossero obsolete, considerata la velocità con cui si evolvono i dispositivi e le tecnologie di connessione in rete. Infatti, rendere disponibili 50 SMS al giorno per la telefonia mobile non teneva conto delle specifiche esigenze di comunicazione delle persone sorde, che oggi utilizzano prevalentemente la rete dati per la videocomunicazione e messaggistica istantanea».

Con un comunicato stampa [link a file in PDF] del 30 gennaio scorso, finalmente, l'AGCOM propone un rinnovamento: per le persone sorde, cieche totali e cieche parziali e, nel caso delle offerte di telefonia fissa, anche del nucleo familiare di cui quelle stesse persone fanno parte, l'Autorità prevede una riduzione del 50% del canone mensile per tutte le offerte di telefonia fissa comprensive dei servizi Internet e un'offerta specifica per la telefonia mobile caratterizzata da un congruo volume di traffico dati a un prezzo abbordabile, che non superi il 50% del miglior prezzo praticato dall'operatore per tutte le offerte vigenti a parità di volume di traffico dati. L'AGCOM conferma, inoltre, per le persone sorde l'esenzione dal pagamento del canone di abbonamento al servizio telefonico.

L'obiettivo dell'AGCOM, come precisato nella nota, è quello di «garantire agli utenti disabili un accesso equivalente a quello della maggior parte degli utenti e un'effettiva libertà di comunicazione».

Un primo commento arriva dell'ENS: «ora l'AGCOM va nella giusta direzione, ma da parte nostra continueremo a vigilare affinché i provvedimenti non solo siano sempre realmente rispondenti al diritto alla comunicazione delle persone sorde, ma vengano aggiornati con cadenza almeno biennale, per stare al passo con l'evolversi continuo della tecnologia».


Le agevolazioni fiscali

Con decisa maggiore puntualità, l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato l'aggiornamento dell'opuscolo "Guida alle agevolazioni fiscali delle persone con disabilità" disponibile qui [link a file in PDF].

L'aggiornamento include i più recenti temi frutto delle novità legislative di questo ultimo anno come la certificazione necessaria per la deducibilità delle spese mediche e di assistenza, la detrazione delle polizze assicurative e la conferma, anche per il 2017, della proroga della maggior detrazione IRPEF (50%) per l'eliminazione delle barriere architettoniche.

La nuova edizione della Guida, inoltre, prevede spazi riepilogativi di maggiore chiarezza sulla documentazione che deve essere esibita e sulle corrette dizioni specifiche che in essa devono essere riportate o meno per poter usufruire delle agevolazioni fiscali.

Salta contenuti del pié di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0