Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Sfere sensoriali a Umbria Jazz: concerto all'insegna dell'inclusione

Pubblicato il 17/07/2015 - Letto 2122 volte
Domenica 12 luglio 2015, all'Arena Santa Giuliana, a Perugia, durante Umbria Jazz, il valore dell'innovazione si è unito alla musica di Stefano Bollani e di Paolo Fresu. Grazie al progetto "Human Innovation di Toyota", in collaborazione con l'Ente Nazionale Sordi, le emozioni si sono tradotte in suono, vibrazioni e colori. Sfere sensoriali hanno trasformato la melodia suonata sul palco in un qualcosa da far toccare con le mani e vedere con gli occhi: una vera e propria musica "sensoriale", non solo per le persone sorde, ma per tutte.

Quello di Domenica 12 luglio, all'arena Santa Giuliana di Perugia, è stato un concerto all'insegna dell'inclusione. Uno degli sponsor dell'edizione 2015 di Umbria Jazz, la Toyota Motor Italia, ha deciso di presentare anche nel capoluogo umbro il progetto "Human Innovation" che, in collaborazione con l'Ente Nazionale Sordi (ENS), ha permesso anche alle persone sorde di poter apprezzare la musica di Stefano Bollani e di Paolo Fresu, grazie alla possibilità di "toccare" le vibrazioni dei suoni.

Il Toyota Sensitive Concert è il progetto dedicato alle persone sorde che, come sua seconda tappa, ha scelto Umbria Jazz facendola diventare multi-sensoriale, con i colori e le vibrazioni delle Toyota Sensitive Spheres, grandi sfere reattive luminose che trasformano la musica in stimoli tattili e visivi.

Il funzionamento delle sfere prevede che un computer tramuti le frequenze sonore del concerto all'interno di ciascuna sfera che vibra più o meno intensamente. Appoggiando le mani sulle sfere luminose, le persone possono avvertire differenti vibrazioni che, accompagnate dalle diverse luci colorate, rappresentano le frequenze musicali generate dagli strumenti cui sono collegate.

Dopo il debutto delle Toyota Sensitive Sphere al Torino Jazz Festival, le sfere sono state modificate e rese ancora più interattive. È stata implementata un'interfaccia di controllo multi-canale che trasforma le sfere in veri e propri dispositivi multimediali interattivi. Attraverso il controllo rotativo, la persona può partecipare attivamente all'"ascolto" del brano suonato in quel momento, selezionando il singolo strumento o la tipologia di strumenti da far riprodurre alla sfera. Ruotando una manopola, la sfera offre una reazione immediata cambiando colore e dinamica.

«La mission di Toyota - ha dichiarato Patrizia Brunetti, Direttore Pubbliche Relazioni Toyota Motor Italia, a Perugia Today - è da sempre quella di realizzare e rendere concreta la "Human Innovation", l'innovazione dedicata al miglioramento della vita delle persone. È per questo motivo che abbiamo deciso di dare vita al progetto del "Sensitive Concert" e di portarlo avanti, per rispondere sempre di più alle esigenze dei sordi e, in generale di tutti i cittadini».

«Siamo felici - ha dichiarato Giuseppe Petrucci, Presidente Nazionale dell'ENS a Perugia Today - che Toyota stia proseguendo il progetto del "Sensitive Concert" per le persone sorde portandolo al prestigioso Festival Umbria Jazz. Un'esperienza che a Torino ci ha consentito di partecipare a un evento musicale come tutti gli altri. Si tratta di un progetto innovativo, che sfrutta a pieno le potenzialità delle nuove tecnologie e non crea divisioni ma unisce le persone in un'esperienza musicale ricca e realmente paritaria».

Salta contenuti del pié di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0