Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

CESVOL di Terni: uscito il bando per lo sviluppo e la promozione territoriale del volontariato

Pubblicato il 4/07/2014 - Letto 2291 volte
Il Centro Servizi del Volontariato (CESVOL) di Terni ha promosso un bando di concorso a favore delle Associazioni della Provincia di Terni al fine di supportarne gli eventi, le iniziative e i progetti, con l'obiettivo di promuovere e favorire la crescita delle organizzazione di volontariato del territorio. In questa news, prenderemo in esame gli aspetti centrali del bando di concorso e daremo alcune indicazioni per parteciparvi.

Il Consiglio direttivo del Centro Servizi del Volontariato (CESVOL) della Provincia di Terni ha predisposto il bando di concorso "Sviluppo e promozione territoriale del Volontariato" [link a sito esterno]  al fine di supportare, con l'erogazione di un contributo economico, le Associazioni del territorio nell'organizzazione di eventi, di iniziative e di progetti.

Il CESVOL di Terni, con questo bando, intende favorire e sostenere la crescita del volontariato e delle Associazioni di tutto il territorio della provincia, per rafforzarne la capacità di operare in rete sul proprio territorio e di collaborare tra loro e con altri soggetti. Tra i macro-obiettivi del CESVOL, infatti, vi è l'intenzione di comprendere al meglio la complessità dei bisogni delle comunità territoriali e di garantire una migliore capacità di interlocuzione delle Associazioni di volontariato con il territorio stesso, al fine di coinvolgere nuove persone nella "rete" del volontariato.

Il bando di concorso del CESVOL prevede due scadenze per la presentazione dei progetti:

  • la prima scadenza è prevista per il 23 luglio 2014, per i progetti che verranno organizzati dal 30 luglio al 31 ottobre 2014;
  • la seconda scadenza è prevista per il 10 ottobre 2014, per tutti i progetti che verranno organizzati dal 1 novembre al 28 febbraio 2015.


Le linee guida del bando

Soggetti ammissibili
Possono partecipare al bando le reti di Associazioni che operano e hanno sede legale del territorio della Provincia di Terni e che sono in regola con il pagamento della quota sociale o della card dei servizi.

In particolare, possono partecipare al bando:

  • le Organizzazioni di volontariato (OdV) iscritte nei registri regionali ai sensi della Legge n. 266 del 11 agosto 1991 [link a sito esterno];
  • le Organizzazioni di volontariato non iscritte nei registri regionali ai sensi della Legge n. 266/1991;
  • le Organizzazioni non governative (ONG) in possesso del riconoscimento del Ministro Affari Esteri (Legge n. 49 del 26 febbraio 1987 [link a sito esterno]);
  • le Associazioni o Fondazioni che abbiano ottenuto il riconoscimento della personalità giuridica;
  • le Associazioni di promozione sociale iscritte nel registro regionale ai sensi della Legge n. 383 del 7 dicembre 2000 [link a sito esterno];
  • le Associazioni di promozione sociale non iscritte nel registro regionale ai sensi della Legge n. 383/2000;
  • le Associazioni senza fini di lucro e le associazioni ONLUS.

Le reti di Associazioni devono indicare l'Associazione capofila che si assume il compito di coordinare l'intervento e che sarà anche l'interlocutore unico del CESVOL di Terni.

Ammissibilità formale (i criteri di ammissibilità N.d.R.)
Le domande per partecipare al bando di concorso dovranno indicare, in modo dettagliato, gli obiettivi, le caratteristiche, i tempi e le modalità dell'iniziativa per cui si chiede il contributo economico.

In particolare, vanno allegati alla domanda di partecipazione i seguenti documenti, pena l'esclusione:

  • la domanda di partecipazione al bando (mod. 1) [link a sito esterno] firmata dal legale rappresentante dell'Associazione;
  • la scheda progettuale del bando (mod. 2) [link a sito esterno] compilata in ogni parte;
  • il piano economico (mod. 3) [link a sito esterno] in cui vanno indicate, al lordo dell'IVA e/o di altri oneri, in dettaglio e per gruppi omogenei, le spese da sostenere;
  • l'accordo di rete (mod. 4) [link a sito esterno] sottoscritto dalle Associazioni coinvolte a firma dei legali rappresentanti;
  • tutti i preventivi relativi alle spese indicate nel piano economico;
  • solo per le Organizzazioni di volontariato non iscritte al Registro Regionale del Volontariato: la lettera accompagnatoria di autocertificazione (mod. 5) [link a sito esterno] di rispetto dei requisiti previsti dalla Legge n. 266/1991 a firma del legale rappresentante dell'associazione e copia dello statuto;
  • solo in caso di assegnazione del contributo: la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (mod. 7) [link a sito esterno] in cui i professionisti e i collaboratori coinvolti nell'iniziativa auto-certificano di non essere soci e/o volontari delle Organizzazioni di volontariato proponenti e/o degli eventuali partner del progetto.

Partnership
Per "partner" si intende un soggetto che concorre operativamente alla realizzazione del progetto, o un soggetto che concorrere esclusivamente con contributi economici e/o con la messa a disposizione di risorse suscettibili di valutazione economica .

I partner possono essere diversi dalle Associazioni che costituiscono la rete.

Qualora il progetto venga finanziato, i partner diversi dalle Associazioni non potranno in alcun modo essere retribuiti o remunerati.

Criteri di valutazione
La valutazione dei progetti terrà in considerazione i seguenti aspetti:

  • la lettura del contesto e/o l'analisi della situazione che giustifichino l'intervento proposto (20%);
  • la qualità dell'iniziativa (30%), intesa in termini di obiettivi da raggiungere, novità introdotte dal progetto stesso e modalità con cui verrà coinvolta la comunità locale, valorizzando le risorse della rete e le azioni già in corso sul territorio;
  • la qualità della rete (20%), in particolare verranno privilegiati coloro che presenteranno una rete di soggetti coerente con le esigenze progettuali e con gli obiettivi del bando;
  • la coerenza del piano economico-finanziario (10%), in particolare la chiarezza e la coerenza del piano di spesa rispetto all'impostazione progettuale e la credibilità e qualità del piano di raccolta fondi;
  • la capacità inclusiva (10%), intesa come possibilità di partecipazione di fasce della popolazione che potrebbero essere, in altre circostanze, escluse (come le persone con disabilità, ecc.);
  • il co-finanziamento (10%): ogni proposta dovrà prevedere una quota minima di co-finanziamento non inferiore al 20% dell'importo complessivo della proposta stessa.

Criteri di esclusione
Verranno esclusi dalla partecipazione al bando di concorso, i progetti che:

  • esuleranno dai temi stabiliti dal bando;
  • non raggiungeranno il punteggio minimo di 50;
  • verranno presentati da soggetti che non sono Organizzazioni di volontariato (né tutti gli altri soggetti, sopra elencati, ammessi a concorrere);
  • avranno una data di svolgimento che supera i quattro mesi di tempo indicati a fronte della presentazione della domanda;
  • non conterranno tutta la documentazione prevista;
  • verranno presentati oltre i termini stabiliti;
  • non saranno in regola con quanto previsto in materia di prevenzione degli infortuni, di igiene e sicurezza sul posto di lavoro.

Inoltre, tutte le iniziative e le attività proposte dalle Organizzazioni di volontariato, per evitare l'esclusione del proprio progetto, dovranno essere gratuite.

Infine, da bando, è vietata la fornitura di beni e/o servizi da parte di terzi, in cui uno dei dirigenti, proponenti e capofila sia anche socio, titolare e/o amministratore.

Finanziamenti delle richieste
Il finanziamento dei progetti verrà concesso dal CESVOL come segue:

  • con un sostegno economico fino a 500 Euro per le richieste presentate dalle Associazioni non iscritte al CESVOL, in regola con il pagamento della card dei servizi;
  • con un sostegno economico fino a 1.000 Euro per le richieste presentate dalle Associazioni di volontariato iscritte al CESVOL.

Il sostegno economico verrà deliberato dal Consiglio direttivo del CESVOL, a seguito dell'istruttoria della Commissione "Valutazione Interna e di Processo".

Termini e modalità di presentazione delle richieste
Il bando prevede due termini di scadenza per la presentazione dei progetti (come già scritto sopra).

Prima scadenza: 23 luglio 2014 per le iniziative con svolgimento dal 30 luglio 2014 al 31 ottobre 2014.

Seconda scadenza: 10 ottobre 2014 per le iniziative con svolgimento dal 1 novembre 2014 al 28 febbraio 2015.

La domanda, in busta chiusa e con la dicitura "Bando sviluppo e promozione territoriale del volontariato", completa della modulistica richiesta, va inviata o consegnata al CESVOL della Provincia di Terni (Via Montefiorino n. 12/c - 05100 Terni - TR)

Risorse disponibili
Le risorse messe a disposizione ammontano a 25.000 Euro per l'anno solare 2014.

Dunque, per le domande che verranno presentate entro il 23 luglio 2014 sono previsti 12.500,00 Euro totali mentre, i restanti 12.500 Euro, sono previsti per il finanziamento le domande che verranno presentate entro il 10 ottobre 2014.

Concessione del sostegno
Le Associazioni possono ottenere il sostegno di una sola iniziativa per l'anno 2014.

Adempimenti
L'Associazione capofila, al termine dell'iniziativa per cui il CESVOL predispone il contributo economico (collegato direttamente alla sola realizzazione della stessa), dovrà inviare al CESVOL una nota che includa l'andamento dell'iniziativa, il numero dei partecipanti e delle osservazioni.

Inoltre, va inviata al CESVOL la documentazione che accerta la realizzazione dell'iniziativa (video, fotografie, ecc.) che il CESVOL si impegna di divulgare.

L'Associazione capofila deve comunicare al CESVOL di Terni ogni eventuale variazione dell'iniziativa per cui è stato predisposto il contributo economico.

Preventivi di spesa
Le Associazioni dovranno richiedere preventivi di spesa come di seguito riportato:

  • un preventivo per le spese inferiori a 200 Euro;
  • almeno tre preventivi per le spese che superano i 200 Euro di spesa.

L'Associazione capofila dovrà indicare nel piano economico-finanziario tutte le voci di spesa.

Intestazione delle spese
Tutte le spese dovranno essere intestate a CESVOL - Centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Terni (Via Montefiorino n. 12/c - 05100 Terni (TR) - Codice Fiscale 910 258 505 58).

Il CESVOL di Terni provvederà al pagamento delle spese ammesse al finanziamento.

Spese non ammissibili
Non sono ammissibili, ai fini del contributo economico, tutte le spese che non sono direttamente collegate al progetto, quelle non documentare (o documentate in modo generico), spese non indicate nel "piano economico" e così via.

Revoca e reintegro dell'importo concesso
Il progetto presentato dalle Associazioni e finanziato dal CESVOL può essere revocato (totalmente o in parte) nei seguenti casi:

  • qualora il progetto non venga realizzato entro la data specificata nella comunicazione di avvio (salvo la concessione di una proroga ai termini);
  • qualora il progetto approvato non venga concluso entro i quattro mesi dalla data di avvio (salvo la concessione di una proroga ai termini);
  • qualora i documenti che giustificano le spese non siano presentati secondo le modalità e i termini specificati dal bando;
  • qualora venga accertato un utilizzo non conforme dei fondi ammessi al finanziamento;
  • qualora venga accertato che l'iniziativa non sia stata realizzata in modo gratuito.

Graduatoria
Il Consiglio direttivo del CESVOL, dopo la valutazione delle domande arrivate, procederà a redigere la graduatoria finale dei progetti e delle iniziative presentate. I finanziamenti saranno concessi fino all'esaurimenti dei fondi disponibili.

Determinazione del sostegno
Le domande possono essere ammesse al finanziamento totale o parziale.

Responsabilità del CESVOL nei progetti approvati
Il CESVOL non potrà essere ritenuto responsabile di alcun danno, diretto o indiretto, subìto da ciascuna delle parti a titolo contrattuale o extra-contrattuale, in relazione al progetto o all'iniziativa approvati.

Per ogni ulteriore chiarimento, si consiglia di leggere il bando di concorso e di rivolgersi presso tutti gli sportelli territoriali del CESVOL della Provincia di Terni.

Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0